Dal nostro Blog

GustiAMO la Calabria

I prodotti enogastronomici più famosi della Costa degli Dei, imperdibili per chi intende assaporare a pieno la nostra regione

Terra e mare, pesca e agricoltura, semplicità e raffinatezza: elementi che all'apparenza potrebbero sembrare incompatibili, inconciliabili o addirittura agli antipodi. Eppure sono proprio questi gli ingredienti principali di una tra le cucine più amate del Bel paese.

La cucina calabrese rispecchia a pieno la pluralità e l'estrema molteplicità del suo territorio, composto da lunghe distese montuose e collinari racchiuse in ben 700 km di meravigliose coste, la cui bellezza è ormai riconosciuta in tutto il mondo. Tale varietà territoriale si traspone fedelmente a tavola, grazie all'essenzialità e al contempo alla sontuosità dei piatti tipici. 

Ecco un elenco di prodotti enogastronomici tradizionali  della Costa degli Dei, da assaggiare assolutamente per chi intende vivere ( e assaporare) a tutto tondo la nostra zona.

-  Cipolla Rossa

Regina indiscussa di tutti i piatti tipici dell'intera regione è la famosissima cipolla rossa IGP, esportata ormai in tutto il mondo. E' conosciuta anche come "cipolla di Tropea" perchè tipicamente della nostra zona: l'areale di produzione di questa delizia è ben delimitato e abbraccia la fascia costiera medio-alta tirrenica calabrese, interessando prevalentemente la provincia di Vibo Valentia. Il suo sapore dolce, garantito dal microclima particolarmente stabile e mite anche nel periodo invernale grazie alla presenza del mare, rende i piatti con essa guarniti inconfondibili, oltre che avere tra l'altro documentati risvolti benefici sulla salute: superalleata delle arterie, può considerarsi a tutti gli effetti un piacere per il cuore e per il palato!

 

- Peperoncino Calabrese

E' rosso anche il secondo ingrediente più illustre della regione: se si parla di piccante in Italia sovviene alla mente subito il peperoncino calabrese, un prodotto dal sapore piccante e al tempo stesso aromatico. Tale peperoncino può avere diverse denominazioni a seconda del suo colore, della sua forma e della sua consistenza: la caratteristica presente trasversalmente alle varie tipologie è la sua peculiare capacità di dare sapore senza però bruciare le papille gustative.

- 'Nduja

Omaggiata su tutto il territorio nazionale, anche la 'nduja, salame di consistenza morbida e dal gusto particolarmente piccante, è tipica delle zone dell'altopiano del Poro: la sua patria è infatti Spilinga, poco distante da Capo Vaticano. Consumata con un bel piatto di pasta, utilizzata per guarnire una pizza o una frittata, o gustata semplicemente con una fetta di pane, meglio se abbrustolito, la piccantissima 'nduja è preparata semplicemente con le parti grasse del maiale e con il peperoncino calabrese, insaccati ed affumicati. L'abbondante contenuto di peperoncino con le sue proprietà antisettiche fa si che l'originale 'nduja non abbia bisogno di conservanti.

- Fileja

Simili a fusilli della lunghezza di circa 10 cm, i fileja sono sicuramente LA pasta della Calabria: si trovano infatti ovunque nei menù delle tavole calde, dei ristorantini e delle gastronomie delle più note località turistiche della Costa degli Dei. Si tratta di una pasta lavorata esclusivamente a mano con acqua tiepida, un pizzico di sale e semola di grano duro, le cui origini provengono dalle case contadine dell'entroterra vibonese. La forma a spirale si ottiene con il "dinaculu" o "filejo", il bastoncino di sparto - una pianta delle graminacee che cresce nelle zone mediterranee- o di legno di guestra, attorno al quale vengono avvolte sottili strisce d'impasto. 

- Surici

Noto in italiano come "pesce pettine", è tipico dei mari del Sud e si caratterizza per le sue carni bianchissime e l'assenza di lische importanti. I surici, molto apprezzati dai turisti, possono essere cucinati in ogni modo, ma fritti rappresentano uno dei piatti più gustosi e tipici della cucina calabrese. 

- Pecorino

Re della zona di Monte Poro, questo formaggio grasso dal gusto peculiare per la sua media o lunga staagionatura è prodotto con latte di pecora e vacca, e può offrire un'intensità aromatica abbastanza elevata e piccante. E' sicuramente tra i prodotti più genuini della Costa degli Dei, ed è abbinato di solito a verdure di stagione e pane locale. Ottimo anche grigliato a fette, viene accompagnato spesso a un buon calice di rosso. 

- Sujaca

Noti in tutta la nostra area per le loro proprietà organolettiche, i fagioli di Caria vengono cucinati in varie salse e rigorosamente nei tipici recipienti di terracotta. Nel mese di agosto la Sujaca è celebrata a Caria nella sagra omonima ad essa dedicata, che ogni anno attira visitatori provenienti da tutta la regione ( e non solo).

 

E nel post-pranzo/cena?

In ogni Paese della Costa degli Dei che si rispetti non possono mancare due specialità che deliziano i commensali, permettendo di "chiudere in bellezza":

- Tartufo di Pizzo

Popolarissimo dessert calabrese, il tartufo è un dolce-gelato prodotto artigianalmente che da decenni rappresenta motivo di grande vanto per gli abitanti di Pizzo Calabro, cittadina nella quale la sua ricetta è nata: infatti è il primo gelato in Europa ad aver ottenuto il marchio IGP! Si tratta dunque di un gelato mantecato alla nocciola e al cioccolato, dalla forma semisferica modellata rigorosamente nel palmo della mano;  racchiude al suo interno un cuore di cioccolato fondente, che ha la caratteristica di mantenersi morbido e di formare una gustosissima goccia fuoriuscente. La superficie esterna viene poi spolverata con cacao amaro per darle un gusto dolce-amaro assai piacevole al palato. Inventato nell'originale probabilmente ispirandosi all'omonimo cioccolatino della tradizione torinese, oggi è diffuso anche in numerose varianti: bianco, al pistacchio, al cocco, al limoncello, alla liquirizia, all'amarena. 

- Vecchio Amaro del Capo

Prodotto simbolo della distilleria Caffo, è un liquore di erbe di Calabria che racchiude in se i principi attivi di tanti fiori e radici della nostra terra che, infusi in finissimo alcol, aiutano la digestione grazie alle loro proprietà tonico-digestive. Come vuole la migliore tradizione calabrese va bevuto ghiacciato, per esaltare al meglio le sue caratteristiche. 

Condividi su

DAL NOSTRO BLOG

LA CONCHIGLIA BRILLA DI NOVITA' PER IL 2018!

In esclusiva per Voi ecco tutti i cambiamenti che contribuiranno a rendere La Conchiglia ancora più speciale!

Leggi tutto »

Alla Scoperta della Costa degli Dei

Tra le più rinomate dell'intero Sud, la Costa degli Dei è una famosa zona della Calabria sita nella parte meridionale del Mar Tirreno, in provincia di Vibo Valentia

Leggi tutto »

FAQ: Le domande più frequenti dei nostri ospiti

Ecco l'elenco degli interrogativi posti più spesso dai nostri ospiti

Leggi tutto »